Biscotti Toscani Gusto & Piacere alle carote

Carote crude, in pinzimonio, frullate o in centrifuga. Carote cotte a vapore, o semplicemente bollite e condite con un filo d’olio a crudo. Oppure nel più goloso dei modi, nella torta di carote. In qualunque forma si desideri consumare questi deliziosi ortaggi, invece di comprare le carote al supermercato o dall’ortolano, o nel migliore dei casi direttamente dal contadino, perché non provare a coltivarle in proprio?

 

Carote, proprietà e benefici.

Le carote sono buone e dolci, ma soprattutto le carote fanno bene. Sono una fonte di sali minerali, vitamine, fibre, zuccheri… Da sempre sono state associate alla nostra salute “estetica”, grazie a beta-carotene e vitamina A, che il nostro organismo usa per mantenere sani gli occhi e proteggere la pelle dall’invecchiamento. Guardate qui quanta vitamina A è presente in 100g di carote.

 

Piantare carote.

Se volete provare a coltivare le carote, sappiate che si adattano a molti climi e si seminano in vari periodi, per questo si ha l’impressione che la carota ci sia tutto l’anno. In realtà il lavoro si concentra in tre momenti:

  • a) gennaio-marzo, per le varietà precoci destinate a produzioni primaverili,
  • b) aprile-maggio, per le carote di fine estate, inizio autunno,
  • c) agosto-ottobre, per le varietà tardive che si raccolgono in inverno.

E dato che maggio è la festa dell’orto, il mese ideale per la semina degli ortaggi e della messa a dimora di tante piantine, questo è il momento giusto per piantare le carote!

 

Come seminare le carote.

piantare caroteIl seme della carota è piccolo. Va interrato insieme a un po’ di sabbia, o se si vuol fare la coltura in file, con una striscia di carta e un po’ di colla naturale (ad esempio la coccoina). Ci vorrà un po’ di tempo perché spunti qualcosa. A volte la carota ci mette anche un mese prima di germinare. Abbiate pazienza! Appena spunta la 4a foglia, è il momento di vedere se le piantine sono troppo fitte. In questo caso vanno diradate, lasciando circa 5 cm di spazio fra di loro ed eliminando quelle più bruttine o stentate.

 

Carote in vaso.

Le carote vengono bene anche in vaso, basta scegliere varietà corte come la Oxheart, la Little finger o la Nantes e metterle in un contenitore piuttosto profondo (almeno 40-50 cm). Da provare anche le varietà tonde come la Thumbelina, la Parmex o la parigina rossa. Scegliete un’espozisione al sole. Le carote sono resistenti, ma per sicurezza potete coltivare ai bordi del vaso qualche aglio o qualche scalogno per tenere lontani alcuni parassiti come la mosca della carota.

 

Raccogliere le carote.

Le carote sono pronte dopo circa due mesi dalla semina, quando il diametro ha superato 1 cm. Non vanno lasciate troppo nel terreno altrimenti il cuore si indurisce. Si sfilano dal terreno, che avrete annaffiato bene nei giorni precedenti per facilitare l’operazione.

 

Carote in biscotto.

Se poi la voglia di carota è troppa e le vostre piantine non sono ancora cresciute, ci sono sempre i Biscotti Toscani Gusto & Piacere alla carota

 

 

Leggi tutti i nostri post sull'argomento:


Alimentazione e Salute
IN EVIDENZA
Mondo Ghiott