Domenica 22 settembre alle ore 9:00 prende il via a Radda in Chianti la VII edizione della Granfondo del Gallo Nero. Ghiott è lieta di rinnovare anche per il 2019 la partnership con questa gara che coniuga bicicletta e Chianti all’insegna del prodotto principe della sua terra: il vino Chianti Classico Gallo Nero.

Bicicletta e ChiantiSono sempre centinaia gli appassionati della bicicletta, provenienti da tutta Italia (e non solo), che ogni anno si sfidano a pedalare sulle strade del Chianti, proprio nei giorni cruciali della vendemmia. Perché la Granfondo non è solo una gara, ma anche l’occasione per celebrare il connubio perfetto fra lavoro dell’uomo e territorio, che si fonde nell’armonia di un paesaggio unico al mondo.

Naturalmente la bicicletta è il mezzo ideale per gustare con gli occhi le meraviglie del Chianti, e la Granfondo aggiunge quel tocco di agonismo e di sfida al quale tutti i ciclisti, anche i più dilettanti e amatoriali, non vogliono mai rinunciare.

Ma l’attenzione all’ambiente non si può limitare alla contemplazione delle bellezze. Infatti la Granfondo del Gallo Nero ricorda a tutti gli atleti di non gettare i rifiuti dei prodotti consumati durante la gara al bordo delle strade (come spesso vediamo fare anche fra i professionisti più acclamanti, sob!), ma di usare i cestini, e soprattutto, la tasca posteriore della maglia tecnica che è in dotazione a tutti i partecipanti. Il tutto a vantaggio di una sempre maggiore consapevolezza “green” dei nostri comportamenti e del loro impatto ambientale, anche quando si fa sport.

Con la Granfondo del Gallo Nero la bicicletta è regina, ma il re è senz’altro il vino Chianti Classico. E la possibilità di gustare davvero le delizie del Chianti non si limita alla mera osservazione, ma mette in gioco proprio l’assaggio. Il pre-gara prevede infatti cantine aperte e passeggiate nelle vigne con degustazioni, per atleti, accompagnatori e tutto il pubblico. Trovate qui l’elenco delle cantine aperte che accolgono i visitatori sabato 21 settembre.

Se in fatto di prodotti toscani il pre-gara è assolutamente invitante, il post gara non è certo da meno. Dopo la fatica e i chilometri tutti a mangiare con il tradizionale Pasta Party a base di pasta al sugo raddese delle massaie del paese, porchetta d’eccellenza con pane toscano Dop, un calice di vino Chianti Classico, e gli immancabili Ghiottini, i Cantuccini alle mandorle Ghiott.