Seleziona una pagina

Ghiottini. La tradizionale ricetta Ghiott di Cantuccini alle mandorle dal 1953

 

 

 

I “cantuccini alle mandorle” toscani hanno una storia antica. Come tanti prodotti tipici, nascono dalla tradizione contadina e da una cucina essenziale ma non per questo meno gustosa, legata ovviamente ai frutti della terra. I cantuccini venivano quindi preparati un po’ in tutta la Toscana sulla base di una ricetta semplice, con uova, farina, zucchero, mandorle e miele. E venivano gustati soprattutto se “inzuppati” nel Vin Santo.

 

 

 

Nel 1953, l’ingegno di Enzo Salaorni rielaborò l’antica ricetta tradizionale dei cantuccini creando i Ghiottini, che sono fatti con poche materie prime ma di eccellente qualità: latte fresco Toscano, uova fresche, miele Toscano e mandorle selezionate, gli stessi ingredienti di sempre.

 

 

 

I Ghiottini sono ancora oggi preparati con ingredienti freschi e semplici, senza l’uso di coloranti, conservanti, organismi modificati geneticamente o grassi idrogenati, proprio come vuole la tradizione e la ricetta originale creata da Enzo Salaorni nel 1953. Sono confezionati appena sfornati, per mantenere intatto tutto il loro profumo e la loro fragranza.

 

 

 

I Ghiottini sono ottimi da gustare con tè o caffè, o meglio ancora, in abbinamento al Vin Santo, in una tipica accoppiata toscana. In estate, provateli come guarnizione alle vostre coppe di gelato.

 

 

 

I Ghiottini sono disponibili in confezioni diverse che vanno da 150 grammi fino a 2 chili, in sacchetto oppure in scatola.

Leggi tutti i nostri post sull'argomento:


Mondo Ghiott