Fra le tante tavolette di cioccolato, è possibile che si resti indecisi su quale gusto scegliere. Ma ecco una serie di ritratti che vi potranno aiutare a capire quale sia il Cioccolato Cortés più adatto a voi. Vi riconoscete?

Il nostalgico

Se quel momento in cui il cioccolato si scioglie in bocca, coincide per te con il desiderio di ritrovare i sapori di una volta, non ci sono dubbi. Il tuo cioccolato è il Cioccolato Cortés al Latte. Basta un dado, ed eccoti a otto anni, alto un metro e venti, a pedalare sulla bicicletta con le ginocchia perennemente sbucciate. Effetto “Ratatouille” garantito.

L’ansioso

Per chi teme le crisi finanziarie, la Bundesbank, i tassi d’interesse variabili e l’unica certezza è nel mattone, il suo cioccolato è la Tavoletta Cortés da 300 grammi. Fondente o al latte, una poderosa tavoletta di cioccolato in stile laterizio, per non restare mai senza.

Il tradizionalista

Sì, sei proprio tu. Quello che non riesce a mangiare il cioccolato senza pane. Che non discute i sacri abbinamenti della tavola, come il cacio con le pere o i fichi col salame. La schiacciata con l’uva, il coniglio con le patate, i cantucci col vinsanto. Ma per te il solo connubio cioccolatiero possibile è Cioccolato Cortés Fondente con le Nocciole. Col pane, ovvio.

Lo studente fuori sede

Se la tua camera somiglia a una lavanderia esplosa, nel bagno manca di nuovo la carta igienica e nel frigorifero ieri ci hai trovato un calzino, hai poche possibilità di salvare il Cioccolato Cortés con estratti naturali di Peperoncino dalle grinfie del tuo coinquilino. Consigliate due stecche. Una per uno. Minimo.

Il social

Appena postato tramonto su Instagram? 28 chat diverse su WhatsApp? Gattino che si nasconde dietro al gomitolo e vai col “mi piace” su Facebook? Il cioccolato più adatto a vivere la tua vita social è senz’altro il Cioccolato Cortés Fondente extra con scorzette di Ginger. Da mettere subito in un post e condividere. Con un morso da una parte.

 

Leggi tutti i nostri post sull'argomento:


IN EVIDENZA
Mondo Ghiott