La Ghiott presenta due nuovi frollini da colazione, i Biscotti Toscani ai fiocchi d’avena e
i Biscotti Toscani al cioccolato, Gusto e Piacere.

Sono biscotti che evitano gli ingredienti di derivazione animale e quindi sono fatti senza latte, senza uova, senza burro e senza miele aggiunti, con l’intento di andare incontro alle esigenze di chi sceglie uno stile alimentare diverso.

Stile alimentare diverso. Che significa?
Alla totale varietà, quantità e assortimento di cibi provenienti da tutto il mondo, alla disponibilità in qualunque stagione di qualunque alimento, si oppone la scelta di chi, per convinzione o per obbligo, circoscrive la propria dieta ad alcuni alimenti, eliminandone altri.
Principalmente i vegani, cioè coloro che eliminano totalmente le proteine di origine animale dalla loro alimentazione. Possono farlo in maniera permanente oppure limitatamente a un periodo “depurativo”.
Vi sono poi coloro che debbono eliminare questi alimenti a causa di allergie o intolleranze alimentari. Ben note sono le intolleranze al lattosio (latte), le allergie alla caseina (latte, burro), le allergie alle uova, che sono molto diffuse nei bambini. Meno nota, forse, ma altrettanto fastidiosa è l’allergia al miele, che rientra nelle allergie provocate dai pollini.
Vi sono infine coloro che scelgono di alleggerire la propria dieta da questi alimenti di origine animale senza particolari convinzioni etiche o patologiche, e lo fanno senza rinunciare al piacere di assaporare un buon biscotto.

Quali sono allora gli ingredienti di questi biscotti?
I Biscotti Toscani ai fiocchi d’avena sono fatti con zucchero di canna, farina di grano integrale, fiocchi d’avena, farina di farro, olio di semi di girasole e latte di riso. I Biscotti Toscani al cioccolato sono fatti con gli stessi ingredienti, e al posto della farina di avena hanno le gocce di cioccolato.

Come si può fare a meno degli ingredienti classici dei biscotti come il burro, le uova, il latte?
È l’olio di semi di girasole a fare la parte del burro, ovvero dei grassi. Prima viene preparato un impasto solido con le varie farine, lo zucchero di canna, il cioccolato per i biscotti che lo prevedono, e poi viene miscelato con la componente liquida che è composta dall’olio di girasole, il latte di riso e anche un po’ d’acqua.

Senza gli ingredienti classici, senza uova, questi biscotti stanno insieme o si sbriciolano?
No, non si sbriciolano. È l’olio di semi di girasole che riesce tenere il biscotto compatto e friabile allo stesso tempo.

Questi biscotti sono meno “nutrienti”?
No, non sono meno nutrienti. Un Biscotto Toscano all’avena o un Biscotto Toscano al cioccolato contiene più o meno le stesse kilocalorie (kcal) di un biscotto normale. L’unica vera differenza è che mancano gli ingredienti di origine animale. Per il resto, questi biscotti si possono considerare in tutto simili ai frollini da colazione classici, sia a livello di kilocalorie che a livello di carica energetica.

Se fra gli ingredienti non ci sono proteine di origine animale, da dove proviene la carica energetica?
La componente energetica in un alimento non viene data tanto dalle proteine animali quanto dai carboidrati e dai grassi. Nel caso dei Biscotti Toscani all’avena e dei Biscotti Toscani al cioccolato è quindi la miscela delle varie farine e l’olio di semi di girasole a fornire la carica energetica necessaria, che corrisponde grosso modo a quella presente nei frollini da colazione classici.

Farina integrale, farina di avena, farina di farro. Perché la scelta di questi cereali?
Sono cereali diversi da quelli consueti. La nostra alimentazione (in Italia) si basa prevalentemente sul grano duro e sul grano tenero e diversificare i cereali, utilizzando grani cosiddetti minori, ha senz’altro effetti positivi sull’organismo.
Le farine integrali sono farine più ricche. La farina bianca è macinata senza le parti più esterne del chicco, ed è proprio questo tipo di lavorazione che rende il grano così bianco a eliminare un sacco di proprietà. La farina integrale viene macinata mantenendo parte del rivestimento più esterno del chicco, che è quello che contiene più vitamine, i polifenoli e i nutrienti che fanno bene alla salute, preservando così gran parte di queste caratteristiche.
Il farro è un tipo di frumento molto antico, forse il più antico coltivato dall’uomo. Caduto in disuso nel corso dei secoli, soppiantato dal grano duro e dal grano tenero di più facile coltivazione, sta conoscendo adesso nuova popolarità, soprattutto nell’alimentazione biologica e naturale. È più digeribile del frumento tradizionale.
Dato non trascurabile, tutte queste farine speciali sono macinate a pietra in un mulino toscano.

L’avena si può considerare un ingrediente “povero” da un punto di vista nutrizionale?
No. L’avena presente nei Biscotti Toscani all’avena ha lo stesso valore nutrizionale delle farine di grano. Anzi, l’avena ha molte proprietà benefiche e salutari: essendo ricca di fibra favorisce il transito intestinale, ha più proteine ed ha un basso indice glicemico.

Ma infine… i Biscotti Toscani ai fiocchi d’avena e i Biscotti Toscani al cioccolato, sono buoni?
Sì. Non sembra assolutamente che manchino alcuni degli ingredienti fondamentali di un classico frollino da colazione. Assaggiandoli non si direbbe mai che questi biscotti sono senza burro, senza latte o senza uova aggiunti. I Biscotti Toscani ai fiocchi d’avena e i Biscotti Toscani al cioccolato sono buonissimi.

Ghiott Presenta i nuovi frollini da colazione Biscotti Toscani Gusto & Piacere

Leggi tutti i nostri post sull'argomento:


Mondo Ghiott