Scopri quali sono le 4 poesie che parlano d’amore e cioccolato per celebrare il tuo San Valentino con il cibo degli dèi. Voluttuosi intrecci di parole, rime baciate, metafore audaci e avvolgenti, ogni poesia parla di un amore diverso. In quale ti riconosci? Trova la poesia più adatta alla tua serata a due.

1. Una cioccolata per scoprirsi innamorati
Due amici in un caffè, davanti a una cioccolata calda che invita all’intimità e ai versi leggeri. La dolcezza del cuore secondo Alda Merini.

La dolcezza del cuore
viene da dolci bevande
nere come la notte,
bianche come il paradiso.
Su queste cioccolate si imbastiscono versi o parlate leggere.
È questa l’amicizia che nasce a tavolino
quando tu mi sorridi come la cioccolata.

2. Per tentare l’amante titubante
Se l’amante è chiuso a riccio nel suo minimo quotidiano senza slanci né passioni, ecco l’invito a cercare la vera vita, che è segreta, magica e preziosa come la cioccolata. E per goderne appieno va mangiata. Magari insieme. Così scrive Carlo Parisi.

La Vita è celata in una località segreta,
che ti sarà svelata
solo se l’avrai tanto cercata,
desiderata e invocata.
La Vita è tra le dita di una Fata
che prepara una magica Cioccolata
va a fuoco lento riscaldata
dolcemente mescolata e profondamente gustata.
La Vita è Cioccolata va mangiata, leccata, gustata, respirata

3. Innamorati fondenti
Per chi a San Valentino è già fuso perfettamente l’uno con l’altro, ecco un poemetto di anonimo cantastorie fiorentino del secolo scorso.

Ricordi, eravamo sul divano
dopo una cena a due bizzarra e semplice
con cioccolato, pera e melograno…
Così vicina ti sentivo e complice.
D’un tratto mi dicesti: “Dài balliamo!”
e dalla mano mi levasti il calice.
Ballammo fino al tre, poi t’ho sdraiata
Per mordere anche te, mia cioccolata

4. Ti ho sposato per allegria
Per le coppie che amano ridere, capaci di prendersi in giro, ben consapevoli che l’umorismo aiuta più degli psicofarmaci, ecco un un brano celeberrimo, non esattamente una poesia, di Stefano Benni, da Margherita Dolcevita.

Il mondo si divide in:
quelli che mangiano il cioccolato senza il pane;
quelli che non riescono a mangiare il cioccolato se non mangiano anche il pane;
quelli che non hanno il cioccolato;
quelli che non hanno il pane.

Per tutti quanti, innamorati e non, consigliamo comunque per San Valentino un uso smodato di Cioccolato Cortés.

 

 

Leggi tutti i nostri post sull'argomento:


IN EVIDENZA
Mondo Ghiott